1

I ricercatori della Penn State hanno detto che questo studio solleva la possibilità che il papillomavirus umano (HPV) possa anche essere trasferibile dal sangue negli esseri umani.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, l’HPV è la più comune malattia a trasmissione sessuale negli esseri umani, con circa 79 milioni di individui infettati solo negli Stati Uniti. Mentre l’HPV è spesso innocuo e va via da solo, a volte può provocare verruche genitali o progredire verso il cancro cervicale o orale.

Jiafen Hu, assistente professore di patologia e medicina di laboratorio al Penn State College of Medicine, ha detto che i risultati del team suggeriscono che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se l’HPV può essere diffuso attraverso il sangue negli esseri umani, in particolare attraverso le trasfusioni di sangue.

“Le persone che ricevono trasfusioni di sangue in genere hanno sistemi immunitari che non stanno lavorando in modo ottimale, quindi i loro sistemi sono più vulnerabili,” ha detto Hu. “Potremmo pensare di aggiungere l’HPV all’elenco dei virus per i quali le donazioni di sangue vengono esaminate, così come la ricerca se la carica virale tipica dell’HPV nel sangue umano sarebbe sufficiente a causare l’infezione.”

I risultati sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Emerging Microbes & Infections.

pubblicità

Lo studio è nato dopo che un’osservazione fatta nel 2005 ha spinto uno degli autori dello studio ad interrogarsi su come si trasmette l’HPV.

“Alcuni anni fa, i ricercatori stavano esaminando i campioni di sangue di un gruppo di bambini sieropositivi, e mentre stavano analizzando quei campioni, hanno scoperto che alcuni di loro erano anche positivi all’HPV”, ha detto Hu. “Poiché questi bambini erano così giovani, ci si è chiesti se il virus potesse provenire da trasfusioni di sangue, che alcuni dei bambini avevano subito.”

Mentre l’HPV è specifico dell’uomo e non può essere testato direttamente nei modelli animali, i ricercatori hanno detto che ci sono diversi ceppi di papillomavirus che esistono negli animali e possono essere una buona approssimazione di come l’HPV può funzionare negli esseri umani.

I ricercatori hanno usato due di questi modelli animali per diversi esperimenti, tra cui il modello di Papillomavirus del coniglio Cottontail, che i ricercatori hanno detto essere considerato il “gold standard” per studiare le infezioni e le malattie legate all’HPV.

In primo luogo, i ricercatori hanno iniettato il virus nel flusso sanguigno del coniglio. Hanno monitorato i conigli e, dopo quattro settimane, hanno notato dei tumori sugli animali, il che, secondo Hu, ha dimostrato che il virus aveva viaggiato attraverso il flusso sanguigno e causato un’infezione.

pubblicità

Perché il loro primo esperimento ha usato una quantità abbastanza grande di virus – più grande di quella che sarebbe presente in una normale infezione – i ricercatori hanno ripetuto l’esperimento con una riduzione di cinque volte del virus. I tumori sono apparsi ancora una volta, questa volta su 18 dei 32 siti sugli animali.

“Siamo stati in grado di dimostrare che il virus nel sangue ha causato i tumori, ma che dire delle trasfusioni di sangue? Ha detto Hu. “Le persone che ricevono una trasfusione possono ricevere solo una quantità molto piccola del virus. Per simulare questo, abbiamo iniettato il virus in un animale, preso 10 millilitri di sangue e trasfuso in un secondo animale. Abbiamo ancora visto tumori”

Mentre il modello di coniglio ha mostrato che il virus potrebbe viaggiare attraverso il flusso sanguigno per causare infezioni nella pelle, Hu ha detto che rimane la domanda se potrebbe causare infezioni nelle membrane mucose, come la cervice.

I ricercatori hanno ripetuto gli esperimenti in un modello di topo e hanno scoperto che non solo hanno rilevato il virus nelle membrane mucose come la lingua e i genitali, ma lo hanno anche trovato nello stomaco. Hu ha notato che questa è una scoperta significativa perché le persone con il cancro a volte si trovano ad avere sequenze di papillomavirus nello stomaco e in altri organi interni.

Hu ha detto che mentre l’HPV non causa problemi di salute per ogni persona che viene infettata dal virus, è ancora importante sapere se può essere diffuso dal sangue o meno.

“Sappiamo che l’HPV è comune e che non tutti quelli che lo prendono avranno il cancro”, ha detto Hu. “La parte difficile è che molte persone che sono portatrici di HPV e sono asintomatiche hanno ancora il potenziale per diffondere il virus. Se una persona sta ricevendo una trasfusione di sangue a causa di un problema di salute, non si vuole accidentalmente aggiungerne un altro.”

Lascia un commento