Come coltivare piante da tappeto senza CO2 iniettata

Come coltivare piante da tappeto senza CO2 iniettata
Come coltivare piante da tappeto senza CO2 iniettata

Tutti amano i tappeti. Tuttavia, essendo piante più piccole che crescono sul substrato, hanno meno accesso alla luce e sono più delicate delle piante più grandi e robuste. Con un po’ di attenzione specializzata, vari tappeti possono essere coltivati con alte percentuali di successo in una vasca low tech.

3 sfide da superare

Crescere un tappeto senza l’aiuto dell’iniezione di CO2 è come cercare di costruire muscoli con un accesso limitato a buone proteine, o nuotare senza indossare gli occhiali. E’ sicuramente possibile, ma il successo diventa altamente dipendente dal superamento di 3 sfide:

Luce

I tappeti hanno bisogno di un’illuminazione decente per raggiungerli in quanto giacciono nel punto più lontano dalla vasca, sul substrato, ma molte vasche a bassa tecnologia scelgono di utilizzare una bassa illuminazione per paura delle alghe. Molte delle specie più attraenti di piante da tappeto crescono meglio con più luce.

CO2

In natura, molte specie di piante acquatiche crescono in ambienti ricchi di CO2, ma qui vogliamo un setup “low tech” che non usi l’iniezione di CO2 per replicare una tale condizione.

ACCLIMAZIONE
La fase più difficile della crescita di un tappeto è all’inizio. Ci sono vari fattori che contribuiscono allo stress di transizione per le piante appena piantate; se le avete comprate in forma emersa devono passare a forme di crescita sommerse, se provengono da diversi parametri dell’acqua devono riprogrammare i loro enzimi per adattarsi all’attuale ambiente della vasca. Le possibilità di successo sono massimizzate quando lo stress di transizione è ridotto.

Le possibilità

Seguendo la guida qui sotto, dovreste essere in grado di coltivare la Tappeto erboso nano (DHG), Monte carlo (MC), Microsword, e le specie Marsilea senza iniettare CO2. Glossostigma può richiedere più luce. HC Cuba è difficile da coltivare senza CO2, e non dovrebbe essere tentato a meno che non abbiate tempo libero e piante da sprecare, ma questo approccio aumenterà le vostre possibilità in modo massiccio.
Esempi di acquari piantati a bassa tecnologia con tappeti verdi:

Vasca non CO2 di Dennis wong

Il tappeto d’erba nana dei capelli di cui sopra nella vasca da 3 galloni è stato coltivato completamente da zero e ha richiesto circa 3 mesi per riempirsi.

Dennis Wong Mini Moss Tree

Erba nana Dennis Wong

L’approccio 2Hr 4 Step

Step 1 Step 2 Step 3 Step 4

Shallow Tank

Stronger Light

Soil Base

Transition

Shallow Tank: 12″ or less

A shallower tank ( we recommend tanks 12 inches or less) allows for stronger lighting at the substrate level without an expensive lighting system and allows for a less steep light gradient.
Shallower tanks also tend to higher soil to water volume and better gaseous exchange. They are easier to manage as a whole; easier to access which encourages maintenance.

The carpet of glossostigma in the picture below is grown using 150w Metal Halides hung 2 feet above the tank. Questo livello di luce è probabilmente eccessivo; ma dimostra che un’alta luce + assenza di CO2 non sempre si traduce in un’alga-fest automatica – cioè, se le piante stanno crescendo bene. La guida nella sezione alghe di questo sito spiega come mantenere una vasca senza alghe senza l’uso di prodotti chimici pesanti.

Vasca Glosso senza CO2 iniettata

Luce più forte

Nella scelta della luce, punta a un valore PAR superiore a 50 Umoli a livello del substrato. noi usiamo quasi 100.

Per sapere come leggere una tabella PAR, vai qui. Come esempio, se state usando una vasca profonda 12 pollici con 2 pollici di substrato, la profondità rilevante è 12-2 = 10 pollici. Questo vi metterà in quello che molte fonti chiameranno territorio di “alta luce”. Questo comporta un maggior rischio di alghe se non si controllano bene i parametri della vasca. Si consiglia di leggere la guida per evitare le alghe – qualcosa che dovrete padroneggiare se si utilizzano alti livelli di luce in una vasca low tech.
Utilizzare una luce più forte aumenta notevolmente le possibilità di successo con piante tappezzanti in vasche low tech.

Dennis Wong non CO2 tank light

Qui si usa una desklamp CFL da 23watt per coltivare l’erba dei capelli nana in una vasca low tech. La regolabilità dell’altezza della lampada da tavolo mi permette di proiettare più o meno luce nella vasca.

Utilizzare il substrato di terra

C’è un’abbondanza di scelte di substrato, come descritto qui. Per coltivare un tappeto in un ambiente a bassa tecnologia, scegliete del terriccio o del semplice terriccio da giardino/da vaso senza additivi. Un terriccio equilibrato – quantità approssimativamente uguali di argilla, limo, sabbia e materia organica con un po’ di torba andrà bene. Il contenuto organico del terreno non dovrebbe essere superiore al 20%. I terreni troppo labili creano più problemi di stabilità a causa della decomposizione troppo attiva. Se usate un terreno molto ricco di organico, usatene circa un pollice o meno. I terricci commerciali sono una buona opzione che elimina le congetture, e sono molto più facili e meno disordinati da gestire, ma costano molto di più.
La decomposizione del suolo fornisce bassi livelli di carbonio. Non compenserà interamente la mancanza di iniezione di CO2, ma ne fornisce abbastanza per far crescere facilmente i tappeti. Le piante da tappeto inoltre radicano meglio nel suolo.
Solo per coltivare le piante da tappeto, è sufficiente un sottile strato di terreno. Uno strato di 1 o 2 pollici di terreno, seguito da un tappo sottile di 1/3 o 1/2 di pollice funziona bene. Si può usare un tappo più spesso se si ha paura di smuovere la base del terreno durante il reimpianto.

Capo terreno di Dennis Wong

In questo esempio, un tappo di sabbia sottile è usato sopra una base di terreno grezzo.

Dennis Wong Pygmy forest

In questo esempio low tech qui sopra, l’HC viene coltivato usando un tappo di aquasoil sopra un terreno grezzo da giardino. Aquasoil è un ottimo tappo; rimane facilmente in cima al terreno grezzo, mentre la sabbia più pesante a volte affonda se il substrato viene disturbato.

Transizione / ACCLIMAZIONE

Molte piante non riescono a crescere, non perché le condizioni di crescita siano completamente mancanti, ma perché non possono sopportare il processo di transizione quando vengono trasferite da un altro serbatoio con parametri dell’acqua molto diversi.
Negli acquari con iniezione di CO2, la rapida spinta nella crescita permette alle piante di adattarsi rapidamente. Nelle vasche con piante non iniettate di CO2, le piante devono fare il difficile adattamento senza l’aiuto di una quantità sufficiente di CO2. Ci sono 2 parti chiave per ridurre lo shock di transizione:

Step 1: eseguire un pre-ciclo completo

Questo significa completare il ciclo dell’ammoniaca per la vasca, e permettere alle colonie di batteri della vasca di maturare, in genere lasciando che il filtro della vasca funzioni e l’acqua si stabilizzi per 2-3 settimane. Questo processo può essere accelerato se si usano colture di batteri starter a circa 1 settimana. Questo passo è spesso ignorato da acquariofili impazienti, con grande pericolo. L’ammoniaca brucia facilmente le piante giovani e sensibili. Dare il tempo alla vasca di diventare biologicamente matura riduce i problemi di alghe. Questo è un punto importante, specialmente se si comincia ad usare quantità maggiori di luce.

Per i passi dettagliati su come fare il ciclo di una vasca, cliccate qui.

Step 2: andare in loco

Prendere le piante dagli stessi parametri dell’acqua dell’ambiente della vasca riduce notevolmente lo stress di transizione & fusione. L’alcalinità (valori di KH) ha un impatto maggiore rispetto alle altre variabili; rimanere entro un range di 3 dKH è molto sicuro.
Se volete evitare il fastidio di misurare effettivamente i parametri dell’acqua, prendete piante che provengono dal vostro stato o provincia: c’è un’alta probabilità che i parametri dell’acqua siano abbastanza simili all’acqua del vostro rubinetto. I buoni venditori dovrebbero sapere dove le loro piante sono coltivate / da dove vengono. L’acquisto di piante che vengono spedite da luoghi lontani comporta il rischio significativo che i parametri dell’acqua possano essere molto diversi, aumentando la probabilità di shock di transizione / morte.

Infine, come si pianta conta

Le piante dovrebbero essere sparse sul substrato in modo sottile piuttosto che piantate in zolle spesse. (I canali commerciali di youtube danno un sacco di esempi negativi piantando in grossi blocchi).
Piantando in ciuffi più piccoli si permette ad ogni singolo ciuffo di ricevere meglio la luce, le sostanze nutritive e il flusso e le piante radicano meglio rispetto alla partenza in un luogo affollato. Anche le singole piantine radicano meglio.

dennis wong pianta la tecnica dei tappeti

Questa è la pianta HC Cuba in un serbatoio high tech da 5 galloni. La tecnica di impianto è simile, indipendentemente dall’uso di CO2.

Per la lista delle migliori piante da tappeto per vasca piantumata, clicca qui.

Lascia un commento