L’importanza dell’educazione musicale nelle scuole

I benefici dell’educazione musicale sono immensi e altamente benefici per gli studenti. La musica ha un impatto positivo sul rendimento accademico di un bambino, assiste nello sviluppo delle abilità sociali e fornisce uno sbocco per la creatività che è fondamentale per lo sviluppo di un bambino. L’educazione musicale catapulta l’apprendimento di un bambino a nuove altezze, e per questo, dovrebbe sempre essere considerata una parte fondamentale del processo educativo di un bambino.

L’educazione musicale e il suo impatto sull’apprendimento degli studenti

L’educazione musicale migliora e sviluppa le abilità linguistiche nei bambini. La musica stimola il cervello, e con i suoi vari suoni e testi, gli studenti sono esposti a una grande quantità di vocabolario in un breve lasso di tempo. La musica fornisce anche l’esposizione ad altre lingue, il che crea una base per la capacità dello studente di capire e comunicare in una lingua diversa.

La musica è un veicolo per eccellenti capacità di memoria. Avete mai ascoltato una canzone per la prima volta dopo tanto tempo e ricordate ancora il testo? Anche le persone che non sono musicisti sperimentano questo fenomeno. Attraverso melodie orecchiabili e una varietà di suoni, la musica ha un modo di “attaccarsi” a noi ed è un potente strumento di apprendimento se usato in modo appropriato – basta pensare a cantare la canzone ‘A, B, Cs’ o ‘The State Capitols’.

Inoltre, gli studenti aumentano le loro capacità mentali in molti modi quando partecipano all’educazione musicale. Come detto prima, la musica favorisce le capacità di memorizzazione. Oltre ai testi delle canzoni, gli studenti devono memorizzare tutti gli aspetti della musica quando si preparano per una performance. Gli studenti devono ricordare ritmi, altezze, dinamiche e molti altri elementi tutti insieme. Gli studenti possono poi trasferire queste abilità di memoria alla classe accademica e impiegare queste abilità nei loro studi.

Benefici sociali dell’educazione musicale

I benefici mentali dell’educazione musicale sono estremamente vantaggiosi per gli studenti nelle scuole; tuttavia, i benefici sociali sono altrettanto meravigliosi! L’educazione musicale richiede lavoro di squadra e collaborazione. Mentre suonano insieme gli strumenti, gli studenti sviluppano capacità di ascolto. Devono ascoltare gli altri per valutare meglio i livelli di volume, l’attuazione della dinamica e molto altro. Il lavoro di squadra e la collaborazione sono richiesti anche quando si completano semplici compiti musicali come la notazione ritmica e melodica. Gli studenti imparano rapidamente a valutare le opinioni e le idee degli altri e come combinare efficacemente questi pensieri per completare il compito a portata di mano.

Oltre al lavoro di squadra, l’educazione musicale crea amicizie e relazioni durature. Gli studenti coinvolti nella banda o nel coro legano per il loro amore e divertimento per la musica. Condividono momenti emozionanti insieme attraverso la musica, aiutano a sviluppare le abilità l’uno dell’altro e diventano un sistema di supporto reciproco. Questo legame speciale aumenta anche l’impegno degli studenti a scuola.

L’educazione musicale dà agli studenti l’opportunità di sperimentare culture diverse. Nella prima educazione musicale, l’uso di canzoni e giochi di altri paesi è estremamente prevalente. Gli studenti imparano come giocano gli altri bambini e confrontano questa conoscenza con la loro vita. Inoltre, gli studenti sviluppano una comprensione di altre culture, che porta ad una bella accettazione degli altri. Gli studenti capiscono che riconoscere le differenze è un bene, e crea un maggiore rispetto per gli altri.

Altri benefici dell’educazione musicale

L’educazione musicale promuove una migliore coordinazione, in particolare la coordinazione mano-occhio. I musicisti devono essere multitasking! Devono fare più cose contemporaneamente, il che migliora la coordinazione e sviluppa ulteriormente il cervello. Gli studenti musicisti devono leggere la musica, interpretarla e avviare fisicamente la musica attraverso il suono del loro strumento. Questi passi si ripetono continuamente durante qualsiasi esecuzione di un pezzo di musica, e anche i più giovani sviluppano lentamente le loro capacità di coordinazione attraverso la pratica musicale continua.

L’educazione musicale favorisce una maggiore etica del lavoro e disciplina nei bambini. Gli studenti di musica imparano fin da piccoli che il duro lavoro, la determinazione e una mentalità positiva sono tutto ciò che serve per avere successo, ma con queste caratteristiche, è necessaria una pratica continua. Gli studenti imparano che migliorare le abilità musicali non è facile, poiché richiede ore di studio e pratica. Attraverso questo, gli studenti acquisiscono un maggiore concetto di etica del lavoro e imparano a disciplinarsi per raggiungere gli obiettivi. L’etica del lavoro e la disciplina sono fattori enormi dell’educazione musicale, ed è importante notare che queste abilità di vita avranno un impatto positivo su uno studente quando entrerà nella forza lavoro, completando i compiti, ecc.

Perché l’educazione musicale è uno sbocco per la creatività, può essere una fonte di sollievo dallo stress. Purtroppo, ci sono molti fattori di stress presenti per i bambini a scuola e a casa (pressione per passare il test, fare il voto, fare la squadra, superare le aspettative, e così via). L’educazione musicale permette agli studenti di eccellere con meno limiti e maggiori possibilità. Dà anche agli studenti qualcosa a cui aspirare durante la giornata scolastica (non che gli studenti non aspettino con ansia la matematica, le scienze, ecc); quindi, ha un impatto diretto sull’impegno degli studenti a scuola. La musica fornisce semplicemente un mezzo diverso di espressione degli studenti, e ci sono meno barriere a ciò che gli studenti possono fare ed esplorare. Gli studenti che sono coinvolti nell’educazione musicale hanno in genere un aumento generale dell’impegno e del divertimento a scuola.

Il beneficio finale dell’educazione musicale può essere uno dei benefici più importanti. La musica trascende i limiti del linguaggio. La musica non ha barriere linguistiche. È qualcosa che unisce le persone indipendentemente dall’etnia o dal background. La musica trascende anche le barriere accademiche. Tutti gli studenti possono avere successo nella musica. A volte, gli studenti che non sono molto inetti accademicamente si elevano nelle arti! Gli studenti che non riescono a ricordare le abilità matematiche di base possono ricordare e impiegare l’uso di vari modelli ritmici senza sforzo. La musica diventa letteralmente la loro materia migliore, e brillano in essa! Attraverso questo, il senso di sé di uno studente e la sua fiducia sono drammaticamente aumentati. Tutti i bambini desiderano essere bravi in qualcosa e sviluppare un senso di realizzazione per un lavoro ben fatto, e l’educazione musicale produce uno sbocco che è perfetto per questo.

Lascia un commento