Lo streptococco è la causa delle infezioni del tratto urinario

La ricerca suggerisce che i ceppi patogeni dello streptococco di gruppo B (GBS) sono una causa sotto-riconosciuta delle infezioni del tratto urinario.

I batteri sono meglio conosciuti come causa di infezione nelle donne incinte con conseguenti rischi di parto pretermine e trasmissione ai neonati spesso con conseguenze devastanti.

Il microbiologo Dr Glen Ulett, del Griffith Institute for Health and Medical Research, ha detto che ceppi patogeni di GBS hanno dimostrato di legarsi alla superficie delle cellule della vescica umana come passo iniziale nello sviluppo delle infezioni del tratto urinario.

“Le cellule colpite sembrano cambiare la loro morfologia e secernono quantità significative di interleuchina, una citochina infiammatoria che attiva il sistema immunitario del corpo.”

Ha detto che i livelli di interleuchina associati all’infezione da GBS erano significativamente più alti di quelli associati con Escherichia coli, la causa del 90% delle infezioni del tratto urinario. I risultati sono apparsi sul Journal of Infectious Diseases.

“Il fatto che GBS causi più infiammazione di E. coli era l’esatto contrario di quello che ci aspettavamo e supporta la nozione che l’infezione del tratto urinario GBS è unica e può causare la malattia con un numero di batteri inferiore a quello tipico”, ha detto il dottor Ulett.

Ha detto perché GBS fa parte della normale flora microbica del tratto genitale in circa il 40 per cento delle donne sane, l’isolamento del batterio nei campioni di urina è stato spesso attribuito alla contaminazione del campione piuttosto che un possibile indicatore di malattia.

“Poiché non ci sono fattori di rischio chiaramente definiti per l’infezione da GBS, l’alta prevalenza del batterio e le difficoltà di diagnosi, probabilmente stiamo spesso trascurando questo organismo come causa di infezioni del tratto urinario.”

Il dottor Ulett ha detto che uno studio clinico di oltre 34.000 pazienti pubblicato l’anno scorso in collaborazione con il Westmead Hospital, l’Università del Queensland e l’Università dell’Alabama, ha dimostrato che i sierotipi GBS non tipizzabili non erano associati alle infezioni del tratto urinario come si pensava in precedenza.

“È importante notare che il sierotipo III di GBS era l’unico sierotipo più comunemente associato alle infezioni del tratto urinario rispetto agli altri sierotipi. Questo ci dà una migliore comprensione dei potenziali obiettivi per lo sviluppo del vaccino”.

Ha detto che mentre un vaccino per proteggere le donne contro le infezioni del tratto urinario GBS non può essere una priorità da sola, può essere un beneficio spin-off dalla necessità di proteggere i neonati contro l’infezione fulminante GBS attraverso la vaccinazione materna.

####

Journal of Infectious Diseases 2010; 201:866-70.
Journal of Clinical Microbiology 2009; 47(7):2055-2060.

Contatto: Mardi Chapman
[email protected]
+61 (0) 7 5552 9089, 0408727706
Griffith University

Lascia un commento