Marco 14:61-62 Commento: Quando morì Caifa?

“E vedrete il Figlio dell’Uomo… venire sulle nubi del cielo” – Quando morì Caifa?

Quando morì Caifa? Marco 14:61-62 Commento: Riassunto e punti salienti

Quando morì Caifa? Nel seguente commento a Marco 14:61-62, Gesù dice: “E voi vedrete il Figlio dell’Uomo… venire sulle nuvole del cielo” quando risponde al sommo sacerdote. Gesù ha anche promesso di tornare entro la Sua generazione in Matteo 16:27-28, Matteo 24 e Marco 8:38-9:1. Recentemente gli archeologi hanno affermato di aver portato alla luce la tomba del sommo sacerdote Caifa. Sembra che Caifa possa aver visto Gesù seduto alla destra di Dio in Atti 7-8 durante la lapidazione di Stefano. Alla presenza del sommo sacerdote, Stefano guarda in alto e vede Gesù in piedi alla destra di Dio in Atti 8:57. Due storici romani del primo secolo registrano un evento miracoloso nel 66 d.C. che sembra essere Gesù Cristo alla presenza di una moltitudine di angeli nel cielo. Caifa vide anche Gesù venire sulle nuvole del cielo durante la guerra ebraica? Questo miracolo nel 66 d.C. segnò l’inizio della più tragica guerra nella storia d’Israele, una guerra il cui esito vide l’adempimento letterale di quasi tutte le predizioni della fine dei tempi nella Bibbia.1 Per la prova si veda il seguente commento preterista su Marco 14:61-62.

Quanto segue può sembrare incredibile. Tuttavia, tutte le informazioni sono prese da documenti storici imparziali e sono facilmente verificabili. Le fonti sono elencate alla fine.

L’esercito nelle nuvole nel 66 d.C. Era questa la seconda venuta?

“E vedrete il Figlio dell’Uomo… venire sulle nuvole del cielo” – Quando morì Caifa?

Alcuni studiosi credono che i resti del sommo sacerdote Caifa siano stati posti in questo ossario.

61 Ma Gesù rimase in silenzio e non rispose. Di nuovo il sommo sacerdote gli chiese: “Sei tu il Messia, il Figlio del Beato?”. 62 “Lo sono”, disse Gesù. “E tu vedrai il Figlio dell’uomo seduto alla destra dell’Eccelso e venire sulle nuvole del cielo.”

In Marco 14:62 Gesù dice quanto segue in risposta al sommo sacerdote: “E vedrete il Figlio dell’Uomo seduto alla destra dell’Eccelso e venire sulle nuvole del cielo”. Caifa sopravvisse per assistere alla venuta di Gesù sulle nuvole del cielo? Molte delle informazioni contenute nel seguente paragrafo sono state gentilmente fornite da Ron, un lettore di questo sito. In Marco 14:61-62, Gesù dice che il sommo sacerdote può vivere per vederlo alla destra di Dio. Questa profezia potrebbe essersi adempiuta, almeno in parte, negli Atti 6-7. Secondo Atti 6-7, Stefano fu portato davanti al sommo sacerdote e al Sinedrio. In loro presenza, Stefano presentò il Vangelo. Poi fu immediatamente messo a morte. In quel momento, Stefano alzò gli occhi al cielo in presenza del sommo sacerdote in Atti 7:55-56 e “vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio; e disse: ‘Ecco, io vedo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo che sta alla destra di Dio'”. Gli accusatori di Stefano si coprirono le orecchie in Atti 7:57 e si precipitarono su di lui per metterlo a morte.

Il sommo sacerdote che secondo Atti 6-7 era presente alla morte di Stefano vide anche Gesù alla destra di Dio come Stefano? Se lo fece, allora questo evento, senza dubbio, adempie letteralmente Marco 14:62: “”E vedrete il Figlio dell’Uomo seduto alla destra dell’Eccelso”

Il sommo sacerdote vide anche Gesù venire sulle nuvole del cielo in questo momento per ricevere il suo regno? In Daniele 7:13-14 Daniele vede una visione del Messia che viene sulle nuvole del cielo per ricevere il suo regno mentre viene portato alla presenza di Dio in cielo:

Nella mia visione notturna guardai, e c’era davanti a me uno simile a un figlio d’uomo, che veniva con le nuvole del cielo. Si avvicinò all’Antico dei Giorni e fu condotto alla sua presenza. Gli furono dati autorità, gloria e potere sovrano; tutti i popoli, le nazioni e gli uomini di ogni lingua lo adoravano. Il suo dominio è un dominio eterno che non passerà.

Forse anche il sommo sacerdote ebreo vide una visione di Gesù che veniva sulle nuvole del cielo per ricevere il suo regno in Atti 7? Se è così, allora Marco 14:61-62 si è completamente adempiuto in quel momento. È interessante notare che è anche possibile che i sommi sacerdoti Anano e Caifa abbiano visto Gesù venire sulle nuvole del cielo in adempimento di Marco 14:62 poco dopo. Come sarà discusso in seguito, Gesù venne in effetti sulle nuvole del cielo per giudicare quella generazione durante la guerra giudaica del 66 a.C.-74. Tuttavia, prima di discutere questo evento, discutiamo anche un altro modo in cui Caifa può aver visto Gesù venire sulle nuvole del cielo per essere seduto alla destra di Dio.

Come detto sopra in Daniele 7:13-14, Gesù, il Figlio dell’Uomo, è visto in una visione venire sulle nuvole del cielo e gli viene dato il dominio su tutte le nazioni. Forse Caifa, essendo risorto al seggio del giudizio in cielo, può anche aver visto Gesù venire sulle nuvole del cielo ed essere seduto alla destra di Dio sul Suo trono celeste nel giorno del giudizio dopo che Caifa è risorto dai morti?

Storicamente il sommo sacerdote ebreo serviva in questo ruolo per tutta la vita. Tuttavia, questo cambiò durante l’Impero Romano, quando i sommi sacerdoti erano essenzialmente marionette romane che servivano fino alla fine del loro mandato finché non cadevano in disgrazia e venivano deposti. Caifa servì come sommo sacerdote dal 18 d.C. al 36 d.C. circa, quando fu deposto dal proconsole Vitellio (Antichità 18.95). Non si sa quanto tempo Caifa abbia vissuto dopo questo punto;2 tuttavia, credo che sia probabile che abbia vissuto per assistere almeno all’inizio della guerra giudaica. Caifa era il genero del sommo sacerdote Anano. Anano servì come sommo sacerdote fino al 15 d.C., quando fu deposto all’età di 36 anni. Non si sa nemmeno quando Anano morì, ma se Anano aveva 36 anni nel 15 d.C. avrebbe avuto 87 anni all’inizio della guerra ebraica nel 66 d.C. Dal momento che Caifa era il genero di Anano, Caifa era probabilmente più giovane all’epoca. Anche se non si sa quando Caifa morì in base alla sua probabile età, è certamente molto probabile che sia sopravvissuto per assistere all’inizio della guerra ebraica nel 66 d.C.

Caifa e Anano probabilmente vissero per assistere alla guerra ebraica: Il sommo sacerdote a cui si rivolge Gesù in Marco 14:61-62 sembra essere anche Anano. Anano potrebbe anche essere sopravvissuto per vedere Gesù venire sulle nuvole del cielo.

In Luca 22:66-71 Gesù viene portato davanti a “entrambi i capi dei sacerdoti” prima di fare un annuncio simile a Marco 14:61-62 in Luca 22:69. I due capi dei sacerdoti a cui si fa riferimento in Luca 22:66 sono Caifa e Anano, il suocero di Caifa. Come detto sopra, Anano servì come sommo sacerdote fino al 15 d.C. In seguito, ebbe cinque figli e un genero, Caifa, che servirono tutti come sommo sacerdote dopo di lui. Mentre questi sei sacerdoti servirono come sommo sacerdote, si ritiene che Anano sia colui che veramente tirava le fila, sia apertamente che in un ruolo di consulenza. Questo fatto sembra essere illustrato in Giovanni 18:13-24. Secondo questi versetti, dopo che Gesù fu arrestato, fu portato prima a casa di Anano. Qui Gesù fu interrogato da Anano prima di essere inviato a Caifa. È interessante notare che, anche se non ufficialmente sommo sacerdote, Anano è identificato come sommo sacerdote nel v. 23. Anano era considerato il sommo sacerdote di Dio dal popolo d’Israele del primo secolo e continuò ad essere identificato con questo titolo anche dopo essere stato deposto. Anche se non si sa quando Anano morì, è probabile che Anano sia sopravvissuto per assistere all’inizio della guerra giudaica nel 66 d.C.3 Questa nozione sembra probabile, dato che l’ultimo dei figli burattini di Anano servì come sommo sacerdote fino al 63 d.C.D. 63.

Caifa probabilmente visse per assistere alla guerra giudaica: varie tradizioni sulla morte di Caifa

Anche se, come detto sopra, non si sa quando Caifa morì, ci sono alcune tradizioni diverse sulla sua morte. Le Costituzioni Apostoliche del tardo quarto secolo registrano una tradizione della chiesa in cui si dice che Caifa si sia ucciso, anche se non vengono forniti dettagli su quando o come. “E la Lettera di Tiberio a Pilato dell’XI secolo immagina che Caifa, Pilato e altri governanti ebrei furono arrestati per ordine di Tiberio e portati a Roma. Durante il viaggio, Caifa morì a Creta e, poiché la terra non avrebbe accolto il suo corpo, fu coperto con un tumulo di pietre. (Fino al diciannovesimo secolo c’era un sito vicino a Cnosso conosciuto come la tomba di Caifa.)4 Anche la Chiesa Siriana ha una tradizione altrettanto improbabile. La Chiesa Siriana crede che Caifa in seguito si convertì al cristianesimo e viene identificato con Flavio Giuseppe.5 Tuttavia, dato il fatto che Caifa e Anano continuarono a perseguitare i cristiani dopo la morte di Gesù, secondo Atti 4:1-6 e Atti 5:17, 33 è improbabile che Caifa si sia mai convertito. È, naturalmente, altrettanto improbabile che Caifa sia Flavio Giuseppe. Tuttavia, se questa credenza è vera, allora sembrerebbe che Caifa possa aver effettivamente visto Gesù venire sulle nuvole del cielo come predetto in Marco 14:61-62 poiché Giuseppe menziona quella che sembra essere la seconda venuta di Cristo nella sua storia della guerra giudaica.

Gesù fece la Sua prima e forse più gloriosa apparizione sulle nuvole all’inizio della guerra giudaica nel 66 d.C. In questo periodo, Flavio Giuseppe, tra gli altri storici, registra un esercito di angeli visti sulle nuvole. Questo esercito di angeli sulle nuvole soddisfa letteralmente le descrizioni bibliche della seconda venuta come descritto in Apocalisse 19. In Apocalisse 19 Gesù guida un esercito di angeli a cavallo nel cielo. Durante la guerra ebraica Gesù sembra essersi manifestato in molti modi diversi. Queste varie manifestazioni sembrano rispecchiare tutti i modi assortiti in cui Dio è apparso alle persone in tutta la Bibbia. Esse soddisfano anche ogni dettaglio biblico riguardante la parusia o seconda venuta. Vedi Prove storiche che Gesù fu LETTERALMENTE VISTO tra le nuvole nel primo secolo.

In Prove storiche che Gesù fu LETTERALMENTE VISTO tra le nuvole nel primo secolo, spiego come la Parusia non fu probabilmente un breve evento unico che si verificò solo nel 70 d.C. Parousia è una parola greca che significa una venuta reale o una visita spesso con un soggiorno prolungato. Così credo che la seconda venuta di Cristo, la Parusia, fu anche una venuta o visita che iniziò nel 66 d.C. e continuò fino al 70 d.C. Prove di questa idea si trovano anche in Marco 14:61-62. Se la Parusia avvenne solo nel 70 d.C., allora è improbabile che Caifa o Anano siano vissuti per sperimentare questo evento. Secondo Giuseppe, gli Zeloti e gli Idumei cercarono e uccisero gli ex sommi sacerdoti di Gerusalemme nell’A.D. 68:

Ma l’ira degli Idumei non fu saziata da queste stragi; ora si misero in città, saccheggiarono ogni casa e uccisero tutti quelli che incontrarono; e per l’altra moltitudine, ritennero inutile continuare ad ucciderli, ma cercarono i sommi sacerdoti, e la maggior parte andò con il massimo zelo contro di loro; E appena li presero, li uccisero, e poi, stando in piedi sui loro corpi morti, a mo’ di scherzo, rimproverarono Anano per la sua bontà verso il popolo e Gesù per il discorso che aveva fatto loro dal muro. Anzi, giunsero a un tale grado di empietà da gettare via i loro cadaveri senza sepoltura… mentre quelli che poco prima avevano indossato le vesti sacre e avevano presieduto al culto pubblico, ed erano stati stimati venerabili da coloro che abitavano su tutta la terra abitabile quando vennero nella nostra città, furono gettati fuori nudi e visti come cibo per cani e bestie selvatiche.6

Anche se Caifa e Anano senior non sono nominati specificamente da Giuseppe sopra è improbabile che entrambi sarebbero sopravvissuti a questa furia. Se Caifa e Anano erano vivi a quel tempo, anche questi due uomini sarebbero stati segnati per il massacro in quanto Caifa, come Anano, il figlio di Anano, era anche ritenuto un burattino di Anano senior. Così Anano senior era visto come la fonte ultima di gran parte della corruzione nel sommo sacerdozio durante la prima metà del primo secolo e insieme a Caifa sarebbe stato probabilmente ricercato anche per queste ingiustizie insieme alla loro incrollabile fedeltà a Roma, il nemico finale degli zeloti. Per una spiegazione approfondita del perché Caifa e Anano erano fedeli a Roma si veda il commento preterista su Apocalisse 13.

**NOTE** Questo è un NUOVO sito web. Se ti è piaciuto questo articolo condividilo, metti “mi piace” su Facebook e seguici su Twitter. Grazie!

Interessato alla VISIONE PRETERISTA DELL’ESCHATOLOGIA, o sei un PRETERISTA alle prese con una profezia o un versetto? È successo proprio come dice la Bibbia! Se ti è piaciuto questo saggio, vedi COMMENTARIO BIBLICO PRETERISTA per una spiegazione dettagliata dell’ADEMPIMENTO DI TUTTE LE PRINCIPALI PROFEZIE DELLA FINE DEL TEMPO nella Bibbia. Più incredibile è la profezia, più sorprendente e miracoloso è l’adempimento!

Vedi anche Prove storiche che Gesù fu LETTERALMENTE VISTO nelle nuvole nel primo secolo. Per una spiegazione di come la fine dell’era e il suo adempimento durante la guerra ebraica rispecchiano Genesi 1-3; come la Bibbia insegna che la resurrezione dei morti è una resurrezione dei corpi celesti al cielo, non una resurrezione di corpi terreni perfezionati; e come la resurrezione è uno specchio opposto alla caduta, vedi Come la guerra ebraica e la resurrezione al cielo rispecchiano Genesi e la caduta; e come il preterismo risolve il problema dell’età della terra e svela i misteri della Genesi.

Quando morì Caifa? Marco 14:61-62 Commento: Conclusione

Secondo il precedente commento a Marco 14:61-62 sembra che Caifa non sia morto prima di vedere Cristo venire sulle nuvole.

Precedente Prossimo

Marco 14:61-62 Commento: Quando morì Caifa?

Lascia un commento