Mitocondrio

Definizione
nome, plurale: mitocondri
Un organello sferico o a forma di asta con un proprio genoma, ed è responsabile della generazione della maggior parte della fornitura di adenosina trifosfato della cellula attraverso il processo di respirazione cellulare
Supplemento
Il mitocondrio è considerato come la centrale elettrica delle cellule eucariote. Questo perché è l’organello che fornisce energia generando adenosina trifosfato (ATP) attraverso la respirazione cellulare.
Il mitocondrio consiste di membrane esterne e interne, uno spazio intermembrana (spazio tra le membrane), le criste (pieghe della membrana interna) e la matrice (spazio all’interno della membrana interna). La membrana esterna contiene diverse porine che formano canali dove alcune molecole possono diffondere liberamente. A differenza della membrana esterna, la membrana interna non contiene porine ed è altamente impermeabile a tutte le molecole. La maggior parte degli ioni e delle molecole avrebbero bisogno di speciali trasportatori di membrana per entrare o uscire dalla matrice. Le criste, che sono i ripiegamenti della membrana interna, aumentano l’area superficiale aumentando così la produzione di ATP. La matrice contiene enzimi, mitoribosomi, tRNA e DNA. Il DNA mitocondriale è geneticamente distinto da quello del nucleo. Poiché un mitocondrio ha il proprio materiale genetico ed è in grado di produrre il proprio RNA e le proprie proteine, si dice che sia una struttura semi-autonoma e autoriproducente. Infatti, il DNA mitocondriale è diventato uno strumento importante per tracciare le storie genetiche, poiché il materiale genetico è presente in una sola copia, e non si ricombina durante la riproduzione.
Produce grandi quantità di energia attraverso la fosforilazione ossidativa di molecole organiche durante la respirazione cellulare. È in grado di utilizzare il glucosio e l’ossigeno per produrre energia (e rilasciare anidride carbonica e acqua nel processo) da utilizzare in molti processi metabolici. Quindi, non è sorprendente trovare diversi mitocondri in cellule che richiedono molta energia, come le cellule muscolari. Ci sono cellule che mancano di mitocondri, come i globuli rossi maturi dei mammiferi.
Si pensa che i mitocondri potrebbero aver avuto origine dai primi batteri che sono diventati così simbiotici con i loro ospiti, le cellule eucariotiche, da evolversi e diventare strutture indispensabili per la produzione di energia all’interno delle cellule eucariotiche (teoria endosimbiotica). Tuttavia, c’è un eucariote che manca di mitocondrio. Monocercomonoides è la prima specie eucariotica trovata ad essere priva di mitocondri, e ottiene energia metabolizzando i nutrienti assorbiti dall’ambiente.
Origine della parola: Greco mitos, filo + khondrion, piccolo granulo.
Chiamato anche:

  • condriosoma

Vedi anche:

  • respirazione cellulare
  • ATP
  • DNA mitocondriale
  • eredità mitocondriale
  • malattia mitocondriale
  • Forme correlate:

    • mitochondrial (adjective, of, or relating to, mitochondrion)

    Lascia un commento