Sbalzi d’umore in menopausa

Stai ridendo con i tuoi amici un minuto e vicino alle lacrime pochi momenti dopo. Ti senti stanca, sopraffatta e fuori controllo. Non sei pazza – è uno dei sintomi comuni della perimenopausa (la prima fase della menopausa, di solito nei primi 40 anni): gli sbalzi d’umore. E ci sono modi per farvi fronte.

Cosa causa gli sbalzi d’umore?

Quando una donna invecchia, i livelli di estrogeni sono fluttuanti da un minuto all’altro, e irregolari. Viene prodotto meno progesterone (ma si stabilizza a livelli bassi in postmenopausa, intorno ai 55 anni). Gli estrogeni sono legati alla produzione di serotonina, un neurotrasmettitore che regola l’umore. La fluttuazione dei livelli di estrogeni e progesterone, più altri fattori, causano l’interruzione della produzione di serotonina, portando a maggiori sbalzi d’umore.

Cosa fare per gli sbalzi d’umore?

Gli sbalzi d’umore sono una parte dell’invecchiamento per molte donne, ma la buona notizia è che si possono prendere provvedimenti per prevenirli e gestirli quando si verificano. Spesso, uno stile di vita sano è il primo passo per prevenire gli sbalzi d’umore.

  • Evitare la caffeina, l’alcool e i cibi piccanti
  • Mangiare una dieta equilibrata e sana con frutta, verdura e cereali integrali
  • Parlare con un terapista o un consulente
  • Dormire a sufficienza
  • Fare esercizio regolarmente
  • Trovare modi sani per gestire lo stress

I disturbi dell’umore sono comuni in questo periodo. La mancanza di sonno può peggiorare l’umore, ma i sintomi di ansia e depressione possono contribuire ai disturbi del sonno che sono anche comuni durante la menopausa. Durante la transizione della menopausa, c’è un significativo aumento del rischio di depressione di nuova insorgenza o di ricaduta della depressione. Questo rischio diminuisce di nuovo all’inizio della menopausa.

A volte, tuttavia, tutti i cambiamenti dello stile di vita non sono sufficienti. Per gravi sbalzi d’umore, specialmente quelli che interferiscono con la vita quotidiana, la terapia ormonale può aiutare.

  • La terapia ormonale può aiutare gli sbalzi d’umore gravi; di solito la dose più bassa per la quantità più breve di tempo prescritta (non vi è alcun aumento del rischio di cancro al seno fino a dopo tre anni di terapia; pochissime donne usano la terapia per più tempo)
  • SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) possono essere efficaci nel trattamento degli sbalzi d’umore e altri sintomi, come vampate di calore e problemi di sonno, ma hanno effetti collaterali; alcuni medici suggeriscono che l’efficacia è maggiore quando una donna è prima trattata con estrogeni
  • Medicine alternative complementari (CAM) come il cohosh nero, la respirazione profonda, e la soia in alcuni casi; include trattamenti come l’agopuntura e terapie mente-corpo come lo yoga, il tai chi e la meditazione
  • La pillola anticoncezionale a basso dosaggio può arrestare la fluttuazione ovarica che ha luogo durante la perimenopausa; offre una dose fissa di estrogeni e progestinici ogni giorno

Parla sempre con il tuo fornitore di assistenza sanitaria sui farmaci, la terapia ormonale, e prima di usare integratori CAM.

Lascia un commento