Sbalzi d’umore

I cambiamenti nel livello di energia di una persona, nei modelli di sonno, nell’autostima, nella concentrazione, nell’uso di droghe o alcol possono essere segni di un imminente disturbo dell’umore.

Molte cose diverse possono innescare gli sbalzi d’umore, da una dieta o uno stile di vita non sano all’abuso di droghe o allo squilibrio ormonale.

Altre cause importanti di sbalzi d’umore (oltre al disturbo bipolare e alla depressione maggiore) includono malattie/disordini che interferiscono con la funzione del sistema nervoso. Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), l’epilessia e lo spettro autistico sono tre di questi esempi.

L’iperattività a volte accompagnata da disattenzione, impulsività e dimenticanza sono sintomi cardinali associati all’ADHD. Di conseguenza, l’ADHD è nota per portare a sbalzi d’umore di solito di breve durata (anche se a volte drammatici). Le difficoltà di comunicazione associate all’autismo, e i cambiamenti associati nella neurochimica, sono anche noti per causare crisi autistiche (sbalzi d’umore autistici). Le convulsioni associate all’epilessia comportano dei cambiamenti nell’accensione elettrica del cervello, e quindi possono anch’esse provocare sbalzi d’umore sorprendenti e drammatici. Se gli sbalzi d’umore non sono associati a un disturbo dell’umore, i trattamenti sono più difficili da assegnare. Più comunemente, tuttavia, gli sbalzi d’umore sono il risultato di situazioni stressanti e/o inaspettate nella vita quotidiana.

Le malattie degenerative del sistema nervoso centrale umano come il morbo di Parkinson, il morbo di Alzheimer, la sclerosi multipla e la malattia di Huntington possono anche produrre sbalzi d’umore. Anche la celiachia può influenzare il sistema nervoso e possono comparire sbalzi d’umore.

Non mangiare in tempo può contribuire, o mangiare troppo zucchero, può causare fluttuazioni di zucchero nel sangue, che possono causare sbalzi d’umore.

Chimica del cervelloModifica

Se una persona ha un livello anormale di uno o più di alcuni neurotrasmettitori (NT) nel suo cervello, può avere sbalzi d’umore o un disturbo dell’umore. La serotonina è uno di questi neurotrasmettitori che è coinvolto nel sonno, nell’umore e negli stati emotivi. Un leggero squilibrio di questo NT potrebbe portare alla depressione. La norepinefrina è un neurotrasmettitore coinvolto nell’apprendimento, nella memoria e nell’eccitazione fisica. Come la serotonina, uno squilibrio di norepinefrina può anche risultare in depressione.

Elenco delle condizioni note per causare sbalzi d’umoreModifica

Questa sezione non cita alcuna fonte. Per favore aiuta a migliorare questa sezione aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale privo di fonti può essere contestato e rimosso. (Novembre 2013) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio modello)

  • Abuso di steroidi anabolizzanti
  • Disordine da deficit di attenzione e iperattività
  • Autismo o altro disturbo pervasivo dello sviluppo
  • Disturbo bipolare o ciclotimia
  • Disturbo borderline di personalità
  • Demenza, compreso il morbo di Alzheimer, Parkinson’s disease and Huntington’s disease
  • Epilepsy
  • Hypothyroidism or hyperthyroidism
  • Intermittent explosive disorder
  • Major depression
  • Post traumatic stress disorder
  • Pregnancy
  • Premenstrual syndrome
  • Schizoaffective disorder
  • Schizophrenia
  • Seasonal affective disorder
  • XXYY syndrome

Lascia un commento